Soluzioni per le Farmacie di nuova apertura

La prima preoccupazione dopo un’assegnazione di una sede a Concorso è certamente la ricerca dei locali. Ricerca questa, che può fare perdere molto tempo se non indirizzata immediatamente su criteri di idoneità a cui i locali devono sottostare per ricevere una farmacia.
La  Sartoretto Verna Srl forte di quasi 40 anni di esperienza può in  loco, tramite i suoi architetti collaboratori , fare veramente la differenza.
Gli elementi più importanti per avere la certezza che il locale sia idoneo saranno: l’accatastamento (il locale deve essere classificato come locale commerciale ed avere ottenuto i necessari condoni), le altezze (controllare precedentemente le norme richieste dalla propria Usl), l’accessibilità (le barriere architettoniche devono essere eliminate e si deve permettere l’agevole accesso ai portatori di handicap) ed i servizi igienici (necessari l’antibagno ed adeguati impianti).

Una volta definito il locale è necessario farsi rilasciare dal proprietario o la copia del titolo di proprietà od il consenso scritto alle trasformazioni necessarie per adeguare il locale per la nuova attività.
Attraverso un attento studio della struttura, la Sartoretto Verna Srl ottimizza la resa dei  locali, trovando nuove possibilità di spazio perché si possa offrire maggiori servizi e più esposizione. 
La politica dell’azienda prevede una procedura ben definita:

  • Un incontro per la rilevazione di tutti i dati utili per la formulazione del progetto. E’ l’incontro più importante e dura non meno di 2 ore.

  • Un incontro per il rilievo dei locali. E’ eseguito da nostro personale specializzato perché per esperienza, non lavoriamo su rilievi forniti da terzi.

  • Un incontro per l’illustrazione del progetto con relativo capitolato di spesa

La Sartoretto Verna realizza il progetto con atmosfere particolari, forte di tre linee esclusive e dedicate (classica, moderna ed hi-tech) e fornisce su tutto il territorio nazionale un’assistenza per i lavori extra-arredo completa e molto dettagliata.
I nostri collaboratori forniranno tutto il necessario supporto per arrivare al risultato finale.

Logo farmacia D.sa Salsano – Boscoreale (NA)
Design originale Sartoretto Verna

Domenica 28 marzo è stata inaugurata a Villaricca (NA) la Farmacia San Rocco della d.ssa Cristina Palomba
All’inaugurazione erano presenti molti dei colleghi che hanno condiviso con la titolare tutto il lungo iter del concorso. La gente è accorsa, il quartiere ha immediatamente partecipato all’evento e celebrato la nuova apertura tanto che il vernissage ha assunto quasi il carattere di un happening. 
 E’ questa un’altra di quelle farmacie di nuova apertura “di qualità” che siamo orgogliosi di presentare. 
L’ambiente di 75 mq. circa, è stato pensato in modo da  espandere otticamente gli spazi e renderli fruibili il più possibile alla clientela.
Ad attendere i nuovi clienti in vetrina, una scultura di di legno raffigurante un  cagnolino, creato da un artista del Nord Italia su bozzetto dell’arch. Fiona Sartoretto Verna, salutava e richiamava all’acquisto. L’allestimento è stato completato su indicazione della titolare da uno specialista di visual merchandising con erbe aromatiche, petali di fiori e vasi di Farmacia decorati.
Nella Farmacia San Rocco ogni settore è evidenziato e ben separato l’uno dall’altro anche grazie all’uso di differenti cromatismi. Il Pavimento in grès Ardesia blu di una tonalità scura fa risaltare i rivestimenti del pilastro in grès Ardesio, i banchi della linea Ral2 in rame  e l’azzurro dei timpani. Tutto concorre a raggiungere una completa armonia.
La d.ssa Palomba ha voluto comunicare una sua personale immagine di farmacia perché oltre a far bene le cose, al giorno d’oggi, bisogna anche farlo sapere. Per questo è molto importante trasmettere un’immagine di qualità da cui nasce la fedeltà della clientela e quindi, un successo duraturo.
I consumatori sono cambiati e le nuove generazioni hanno abitudini molto differenti da quelle precedenti. Il modo di comprare è guidato dai desideri più che dai bisogni e non è più il prodotto in se il fattore decisivo dell’acquisto, ma la spinta emozionale,  l’impulso che n’è generato.
Sempre di più si rende quindi necessario creare Farmacie in cui si ha il piacere d’intrattenersi, perché l’atmosfera e l’immagine spingono il cliente all’acquisto ed al permanere più a lungo nel locale di vendita.
 
Già in funzione da qualche settimana anche la Farmacia del dott. Micillo a Giuliano in Campania (NA).  La Farmacia esprime tutto il carattere del suo titolare ed è sui toni del Blu e dei grigi, nel suo ufficio una parete è stata evidenziata in vetro colorato illuminato per dare un tocco di evasione.
Il dott. Micillo ha voluto cautelarsi inserendo una possibile blindatura per il futuro ma dando completa fiducia alla sua clientela nel presente.
 
 
Ad Arzano è in fase di allestimento la  Farmacia della Dott.ssa Liberti nella quale si è scelto di utilizzare la tipologia dei 
banchi mopostazione.
Il nuovo codice sulla protezione della privacy infatti, introduce le misure da applicare in farmacia a decorrere dal 1° gennaio 2004.
Le norme richiedono appropriate distanze di cortesia con eventuali barriere per prevenire, durante i colloqui, l’indebita conoscenza da parte di terzi di informazioni idonee a rivelare lo stato di salute. Inoltre si richiede al farmacista delle regole di condotta analoghe al segreto professionale.
Si diffondono così i banchi one-to-one, banchi a singola ed autonoma postazione che per la loro stessa conformazione sembrano in grado di soddisfare tutti i requisiti sulla privacy.
Il banco  monopostazione porta alcuni vantaggi:
migliora il dialogo con i clienti e stabilisce una fidelizzazione tra farmacista e cliente che può decidere a chi rivolgersi;tutela la privacy lasciando libero il cliente successivo che può nel frattempo dare un’occhiata in giro.

Le chiamano le nuove linee di tendenze ma qui alla Sartoretto Verna Srl  è una vera e propria filosofia del lay out che dal 1998 (anno in cui abbiamo presentato la nostra linea ®Ral2 a Cosmofarma) portiamo avanti.

Siamo considerati dei precursori perché basiamo tutto  il nostro lavoro sulla continua ricerca. E’ la ricerca che ci spinge continuamente verso nuove soluzioni che sperimentiamo prima di tutti insieme ai farmacisti.