PHARMACIE FLEUR DE VIE

… LASCIATEVI GUIDARE E SORPRENDERE …

Questa è la vera storia di un Farmacista diventato titolare soli 5 anni fa e che gestisce oggi a Esch Sur Alzette in Lussemburgo, la Farmacia più grande d’Europa.

CAPITOLO PRIMO - 2014 - LA PRIMA FARMACIA

Correva l’anno 2014, e il dr. Benoit Stouffs contattò la nostra sede di Torino per realizzare una nuova farmacia in un nuovo quartiere di Esch-Sur-Alzette, all’interno di un container temporaneo. 

 

Gli iniziali accordi con il Comune consentivano di aprire su una superficie massima di 180 Mq. Con grande perseveranza il dr. Stouffs convinse l’amministrazione dei vantaggi per tutta la comunità di posizionare il container da un’altra parte. Furono mesi estenuanti di botta e risposta con le autorità ma il dottor Stouffs aveva in testa un solo ambizioso obiettivo: creare per tutti un luogo magico nel quale credere…

Con questo spirito nel 2014, inaugurò la PRIMA Pharmacie Fleur De Vie.

Per il logo prendemmo ispirazione dal “fiore della vita” (in francese “Fleur de Vie”), simbolo di rinascita, gioia e speranza. Come design ci ispirammo al mondo cinese (il gigantesco carillon del vento in rame all’ingresso al quale deve molto l’arte omeopatica ed il concetto del “primum non nocere”, caposaldo dell’omeopatia). Il verde liberty dei soffitti raccontava l’era vittoriana, restituendo un senso di freschezza.

 

Qui, in un piccolo ufficio, il dr. Stouffs riceveva su appuntamento i suoi clienti. Alla meravigliosa esperienza che sapeva regalare questa farmacia, si associarono presto nuove efficaci iniziative quali:

      • PRODOTTI A MARCHIO; 
      • JOINT VENTURE;
      • POLITICHE DI INBOUND MARKETING.

Tutto concorse al “Boom” di questa Farmacia.

Dai primissimi giorni iniziò un processo continuo di crescita che portò l’azienda in soli 3 anni a triplicare le aspettative, diventando la seconda farmacia per fatturato in Lussemburgo! Insieme al Dottore eravamo riusciti a concretizzare la mission: realizzare uno spazio dal design unico, estremamente comunicativo e riconoscibile. Fu un successo incredibile!

 

Ma questo spazio unico ed accogliente era nato in una struttura provvisoria, con una concessione temporanea del Comune, sapevamo che questa sarebbe soltanto stata una tappa in un percorso più lungo. Ed infatti, dopo solo cinque anni, il Dottore ci faceva sapere che era arrivato il momento di rimettere tutto in gioco di nuovo. Comincia così un nuovo capitolo del nostro racconto…

Guarda il video e scopri la Farmacia più grande d'Europa

CAPITOLO SECONDO - 2019 - IL PRIMO CENTRO SALUTE®

“Sali e lasciati guidare e sorprendere”, annuncia la scritta all’ingresso, e se sali troverai 1200 mq. dedicati alla salute tra farmacia, centro prelievi del sangue, centro massaggi e tanto altro…

 

Appena saliti con scale o ascensore panoramico (la farmacia si sviluppa al primo piano), ti sorprenderà essere invitato a lasciare il cellulare in carica per “…uscire dal tempo e dallo spazio…” Un ledwall curvo di quasi 4×3 metri ti accompagnerà verso il Welcome Desk dove troverai un nuovo modello di eliminacode a vibrazione ed un farmacista pronto a indirizzarti verso l’area idonea al servizio richiesto.

 

A seguire non potrai fare a meno di notare una cupola trasparente di 60 mq, realizzata con le proporzioni delle cupole geodetiche, riconducibili alle geometrie sacre (alla base dei concetti di rinascita). Al suo interno potrai partecipare a conferenze educative o corsi di yoga per lo spirito: il primo elemento da tenere sempre in salute. 

 

I corsi, sempre sold out, sono su abbonamento e spesso legati a consulenze specifiche come l’agopuntura (con Raoul Giannuzzi, l’ultimo Grand Master Lapunti al mondo), la kinesiterapial’osteopatia (con l’osteopata/saggista riconosciuto Jo Buekens), o le consulenze alimentari.

 

Nelle pareti laterali sono stati inseriti gli espositori Ral System®️ 8 con ripiani bianchi dotati di luce a led per la migliore illuminazione dei prodotti e visual in plexiglass sagomati 3d a onda. 

 

Sono presenti 15 postazioni banco, tutte servite dal robot precedente, più un secondo di nuova installazione con dimensioni raddoppiate. I banchi per l’etico hanno vetri curvi che disegnano i petali e nei quali si trova la privacy necessaria ad argomenti più delicati e spazi più smart per la vendita veloce.

 

Al centro dei locali, 4 salette a forma e proporzione di petalo del fiore della vita, sono a disposizione per consulenze ad ampio raggio. Sono state nominate con i 4 elementi naturali (terra, aria, acqua, fuoco) e simboleggiate con le relative geometrie platoniche. Altre 4 salette laterali danno poi spazio ad ulteriori aree più specifiche come l’ortopedia, l’alimentazione e le autoanalisi generiche.

 

Inoltre, questa farmacia fornisce servizi specifici agli anziani delle case di cura. La farmacia Fleur de Vie desidera spostare l’attenzione sulle famiglie che hanno persone nei centri e fornire a loro direttamente, un servizio personalizzato più completo ed umano, fatto di attenzioni che vanno oltre il farmaco e che, inevitabilmente, aumentano la cerchia dei fidelizzati e riportando il farmacista al centro della cura della salute delle persone. 

Per tutto questo, la farmacia Fleur de Vie è un vero e proprio Centro Salute®

La città dove si trova la farmacia si chiama Esch-Sur-Alzette ed è stata una delle più importanti sedi siderurgiche europee, scelta per il 2022 come capitale europea della cultura insieme alla polacca Kaunas. Il nostro obiettivo è stato quello di trovare un legame fra il territorio e il Fleur de Vie ed il risultato sta proprio nell’energia che entrambi scaturiscono: quella potente, primoridiale, distruttiva e pura del fuoco e quella distillata attraverso i petali del Fiore della Vita. 

 

C’è un transizione fra le due che rappresenta il passaggio dalla malattia alla guarigione attraverso la cura di se stessi. Questa dicotomia è riassunta all’ingresso nel rapporto fra l’ingranaggio curvo e il fiore della vita sul vetro trasparente, nonché:

 

      • Nei teli retroilluminati con le immagini degli altiforni all’ingresso che sfumano verso i banchi etico in cromie più tenui e rasserenanti;
      • Negli archi verde liberty in ferro tipici delle architetture siderurgiche che si scompongono nel percorso fino a diventare un enorme Fleur De vie in ferro a soffitto proprio sopra il farmacista;
      • Nei mattoni che ripropongono gli altiforni stessi e che cambiano di colore verso i banchi;
      • Nello studio di category, che parte da terminologie più legate alle cure fino ad arrivare all’ultimo espositore ®Ral System 8 vicino all’ufficio del dottore con la scritta “guarigione” (e in quella frase che definisce la guarigione “una meraviglia che scopriamo per caso lungo un cammino”)

 

Lo stile scelto è quello steampunk vittoriano, con il treno a vapore e tutti i suoi rimandi esoterici tipici dell’epoca. 

Sono concetti molto particolari, UNICI e difficilmente ricollocabili altrove.

Questa storia racconta, con una forza straordinaria, i concreti risultati raggiunti da un Farmacista illuminato, che decide di:

  • Vedere l’attività farmacia in modo diverso
  • Raccontare in farmacia il proprio disegno imprenditoriale, mettendosi in gioco con analisi nuove del rapporto farmacista-paziente
  • Vedere se stesso come professionista che può fare la differenza fornendo spazi progettati per fidelizzare ed emozionare attraverso il racconto del territorio
  • Garantire ai propri clienti esperienze uniche

E’ così che una ristrutturazione può fare veramente la differenza. Solo con una visione a lungo periodo sarà possibile oggi per la Farmacia uscire dalla guerra dei prezzi ed ottenere il pieno controllo del proprio business.

Call Now Button